assistente di volo



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Gli Assistenti di volo (Steward e Hostess) gestiscono i servizi di accoglienza dei passeggeri a bordo e provvedono alla loro sicurezza nei casi di emergenza.
 
Gli assistenti di volo dipendono direttamente dai piloti e sono organizzati gerarchicamente in Assistente capo cabina, Assistente responsabile e Assistenti semplici, junior o senior. Prima dell’imbarco, l’Assistente di volo, insieme agli altri membri dell’equipaggio, ed in particolare al personale di cabina, provvede alle necessità del viaggio, controlla il numero esatto dei passeggeri in lista e ne riscontra la presenza, assume la responsabilità di badare ai bambini non accompagnati, ai disabili, ecc. Verifica il materiale di sicurezza in dotazione e predispone la distribuzione di pasti e bevande, accoglie i passeggeri, indicando a ciascuno il suo posto e comunica al pilota l’avvenuta preparazione al decollo. Espletata questa fase, illustra le procedure di emergenza ai passeggeri, controlla la corretta chiusura delle cinture, fa rispettare le misure di restrizione e provvede alla distribuzione delle vivande. In situazioni di emergenza, questa figura svolge servizi di pronto soccorso e presta la sua opera per l’evacuazione del velivolo in caso di avaria.

Competenze

L’assistente di volo deve:

  • conoscere le misure standard per la preparazione al decollo e all’atterraggio e le procedure di emergenza e di evacuazione;
  • essere in grado di utilizzare le apparecchiature di sicurezza;
  • conoscere le normative e le restrizioni per la sicurezza del volo;
  • possedere attitudine alla comunicazione sia con i passeggeri che con il personale di bordo;
  • parlare correntemente una o più lingue straniere;
  • possedere determinati requisiti come l’altezza e la bella presenza;
  • avere buona vista;
  • essere capace di calma e autocontrollo;
  • possedere idoneità fisica e abilità natatorie;
  • dimostrare professionalità, gentilezza e attenzione ai dettagli;
  • avere disponibilità ai continui spostamenti e adattamento ad orari irregolari e notturni.

Formazione e Carriera

Formazione

All’Assistente di Volo è richiesto un diploma di scuola superiore ad indirizzo aereonautico, turistico o linguistico. Ottenuto il diploma, si può inviare il proprio curriculum alle compagnie aeree. Dopo una selezione, che prevede anche una visita medica fiscale, vengono scelti i giovani da avviare alla frequenza di un corso interamente a carico dell’azienda. È anche possibile partecipare a proprie spese alle selezioni, indette periodicamente presso le strutture di formazione delle compagnie aeree. In tutti e due i casi, i corsi tenuti prevedono una fase pratica (100 ore di volo) e una parte teorica in aula. Al termine del corso, è previsto un esame presso l’Enac (Ente Nazionale Aviazione Civile), per ottenere l’iscrizione al registro professionale. Alcune compagnie richiedono un’ulteriore formazione specifica sul tipo di aeromobile in loro dotazione. Ogni due anni, l’Assistente di volo deve confermare il brevetto, sottoponendosi ad una visita presso l’Istituto medico militare. Frequenti sono anche le visite imposte dalle compagnie.

Carriera

Il percorso di carriera dell’Assistente di voloprevede i seguenti passaggi di ruolo: Assistente di volo senior, Assistente responsabile ed Assistente capo cabina. Dopo un certo numero di anni, la natura particolarmente logorante di questo lavoro porta questa figura a svolgere attività di assistenza a terra.

Mercato

Situazione di Lavoro

Il rapporto fra l’Assistente di Volo e la compagnia aerea che lo assume può avere varie configurazioni. Oltre al contratto a tempo indeterminato o a tempo pieno, sono frequenti rapporti di lavoro part-time, soprattutto per far fronte ai picchi stagionali. L’attività dell’Assistente di volo si svolge all’interno del velivolo, dove lo spazio è piuttosto ristretto. Egli è provvisto di una divisa della linea aerea e può operare su tratte nazionali, internazionali o intercontinentali. Spesso soggiorna all’estero ed è esposto a cambiamenti climatici e di fuso orario. L’Assistente di volo adopera strumenti come carrelli per la distribuzione di cibi e bevande, equipaggiamenti di emergenza come maschere e giubbotti di salvataggio, microfoni e trasmittenti per le comunicazioni a passeggeri e piloti. Gli orari di lavoro sono organizzati in turni che variano dalle 8 alle 13 ore, compresi i giorni festivi. I turni dell’Assistente di volo sono piuttosto complessi e dipendono dalla compagnia aerea in cui opera,  ma è previsto un periodo di riposo pari al doppio delle ore volate. La busta paga è composta da una quota fissa (per una compagnia privata circa 13.000 euro annui) e da una parte variabile in base a trasferte, diarie, premi e indennità che può anche raddoppiare lo stipendio base.     

Tendenze Occupazionali

L’avvento dei voli low-cost insieme all’alto turn-over da un lato e i processi di ristrutturazione delle compagnie dall’altro, hanno di fatto determinato la sostanziale stabilità occupazionale del profilo, nell’81% dei casi ricoperto da donne. Questa è infatti ritenuta tradizionalmente una professione femminile, come tutte le attività che prevedono un diretto contatto con il pubblico. 

Figure Professionali Prossime

Figure simili all’Assistente di volo sono l’Addetto di scalo, l’Hostess e lo Steward di terra e l’Hostess congressuale.