controller



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Il Controller o il Responsabile del controllo di gestione è colui che, in tutti i tipi di imprese, consente l’interpretazione e la valutazione dell’attività aziendale.

Il Controller si occupa soprattutto di:

  • analizzare la contabilità analitica:
  • stendere il rapporto di gestione;
  • analizzare documenti e relazioni;
  • analizzare e controllare l’andamento economico finanziario.

Il Controller interviene a supporto delle diverse funzioni aziendali, al fine di consentire un reale controllo dell’attività. Si può parlare di Controller commerciale, con compiti specifici nella politica commerciale dell’azienda, e di Controller industriale, che ha la supervisione dei processi produttivi aziendali. In sintesi, il Controller è responsabile di tutte quelle attività specifiche che permettono di mantenere costante il monitoraggio della ‘performance’. aziendale, fornendo al management tutti gli elementi necessari per prendere decisioni su eventuali strategie correttive.

Competenze

Il Controller è un tecnico di alto livello che deve conoscere:

  • natura, funzione e sistema delle imprese;
  • strutture e processi lavorativi, relativi all’organizzazione aziendale;
  • metodi per effettuare le rilevazioni contabili, nonché per stendere ed analizzare il bilancio;
  • tecniche per la rilevazione del fabbisogno finanziario;
  • applicazioni statistiche e teorie della probabilità;
  • tecniche di previsione, di controllo e di reporting.

Il Controller deve essere in grado sia di impostare il piano dei conti e le procedure amministrative, in coerenza con le norme civilistiche e fiscali, sia di redigere un bilancio e di gestire il software applicativo che permette l’informatizzazione delle procedure contabili e dei modelli di controllo gestionale. Per svolgere questi compiti sono sempre più richiesti sia la conoscenza dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) e SAP(System Application and Products), sia la capacità d’uso di sistemi di controllo di gruppo, come il SEM(Structural Equation Models o modelli di equazioni strutturali), lo SCORECARD (Sistema di Management, usato per valutare, gestire e migliorare le prestazioni dell’azienda) e il COCKPIT (metodo sulla gestione strategica delle priorità e delle relative decisioni: letteralmente significa Cabina di Pilotaggio). Di conseguenza, è indispensabile la conoscenza della lingua inglese, dato che la documentazione per questi nuovi sistemi di gestione viene fornita esclusivamente in questa lingua. Oltre alle numerose competenze tecniche, il Controller deve anche possedere capacità di relazioni interpersonali e attitudine al lavoro di gruppo.

Formazione e Carriera

Formazione

Il Controller generalmente è un laureato in discipline economiche (economia aziendale, economia e commercio, scienze bancarie), tuttavia anche un buon curriculum di studi non è sufficiente per ricoprire un ruolo di tale responsabilità, per il quale le imprese considerano fondamentale una precedente e consolidata esperienza lavorativa, accompagnata da un continuo aggiornamento professionale sui nuovi sistemi informatici per il controllo di gestione.

Carriera

La posizione di Controller è quella più elevata all’interno del servizio di Controllo di Gestione, per cui vi si può accedere anche da altre posizioni del settore amministrativo e finanziario come l’Internal auditor o il Responsabile della contabilità, avendo maturato la necessaria esperienza. Se ha un gruppo di collaboratori da gestire, può arrivare alla Direzione Amministrazione e Controllo. Un miglioramento ulteriore può essere ottenuto, diventando anche Esperto di progettazione di sistemi informativi, statistici e probabilistici. Nuove opportunità potrebbero essere anche fornite dallo svolgimento di un’attività autonoma, come Consulente per le imprese o nell’ambito delle società di auditing.

Mercato

Situazione di Lavoro

Nelle aziende medio-piccole il Controller dipende dal Direttore Amministrativo ed è responsabile solo della contabilità industriale. Nelle aziende grandi, la collocazione tipica del Controller è nello staff della Direzione Generale con funzioni di grande responsabilità. L’orario di lavoro è flessibile e le oscillazioni della retribuzione di questa figura possono essere molto ampie. Esse dipendono infatti dalla dimensione aziendale e dai fatturati raggiunti dalle imprese. Indicativamente queste oscillazioni possono variare dai 25.000 ai 30.000euro lordi annui ai 45.000/60.000 euro. A questi importi vanno aggiunti i benefici, di cui solitamente usufruisce un dirigente (polizze assicurative, prestiti a tasso agevolato, uso di auto aziendale ecc.).

Tendenze Occupazionali

La richiesta di Controller da parte delle aziende è crescente, soprattutto perché di difficile reperibilità, a causa delle sue elevate competenze tecniche.

Figure Professionali Prossime

Il Controller ha come interlocutori i Responsabili dei Servizi Contabili aziendali e può essere collocato all’interno del settore degli Specialisti delle scienze gestionali commerciali e bancarie o degli Specialisti in scienze economiche.