decoratore doratore di oggetti in legno



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Il Decoratore/doratore di oggetti in legno si occupa dell’intero processo di doratura e di decorazione, curando le fasi di ideazione, di riproduzione grafica dei motivi da realizzare e di lavorazione degli oggetti.

La decorazione e la doratura su legno possono essere realizzate con varie tecniche, come la doratura a foglia d’oro, la falsa doratura, l’argentatura, la doratura lucida e opaca, le decorazioni a punzone o con ferri per incisione. I compiti principali del Decoratore/doratore di oggetti in legno riguardano: • pulire, stuccare, levigare e carteggiare l’oggetto, nonché pretrattarlo con mezzi meccanici, chimici o manuali adatti a preparare le superfici • applicare mastice o stucco nei buchi di nodi e di chiodi, su crepe e giunti • creare e riprodurre graficamente su carta i disegni e i motivi da realizzare • scegliere e predisporre le vernici, le lacche, gli impregnanti e le sostanze metalliche (oro, argento, bronzo, alluminio in polvere) • applicare diversi strati di vernice sui profili e i pannelli • posare l’oro, l’argento, il bronzo o l’alluminio in polvere sui listelli o sulle cornici • impiegare le diverse tecniche di asciugatura ed essiccazione • pulire e lucidare il prodotto ed effettuare eventuali assemblaggi.

Competenze

Questa figura deve possedere, oltre ad elementi di tecnologia del legno, nozioni di chimica, fisica, biologia, colorimetria, storia dell’arte del mobile ed avere una buona padronanza delle tecniche grafiche di disegno sia tecnico che artistico. Il Decoratore deve essere capace sia di valutare gli elementi distintivi del legno, sapendone prevedere le possibili reazioni al processo di lavorazione, sia di conoscere, scegliere e preparare i colori e i metalli preziosi secondo le loro caratteristiche. È altrettanto essenziale che egli sappia utilizzare i macchinari, gli utensili e gli strumenti per la verniciatura, la decorazione e la doratura del legno. Precisione, attenzione ai tempi di esecuzione, elevate abilità manuali, senso artistico, attitudine alla creatività e al gusto estetico completano il profilo.

Formazione e Carriera

Formazione

La formazione richiesta può andare dal semplice diploma di scuola media al diploma di scuola secondaria superiore ad indirizzo artistico, conseguito presso Istituti d’arte o Licei artistici. In alcuni Istituti d’arte è possibile conseguire il diploma (o licenza) di Maestro d’arte frequentando un corso di durata triennale in Decorazione pittorica, oppure è possibile scegliere l’indirizzo di Pittura e decorazione pittorica presso il Liceo artistico che rilascia il titolo di maturità artistica. Anche l’Accademia di Belle Arti offre corsi per Decoratori. Un’ulteriore possibilità è la frequenza di specifici corsi di formazione regionale. È comunque necessaria un’esperienza pratica da acquisire sul campo.

Carriera

Le opportunità di carriera di questa figura, se opera come dipendente all’interno di grandi aziende, sono piuttosto limitate: in funzione dell’anzianità e dell’esperienza acquisita, egli può arrivare al ruolo di Responsabile del reparto decorazione. Se le condizioni economiche e professionali lo consentono, è altresì possibile lavorare autonomamente come titolare di un laboratorio artigianale.

Mercato

Situazione di Lavoro

La sua attività si svolge prevalentemente in laboratori dove si può essere esposti alla polvere e a sostanze chimiche, anche se l’utilizzo di appropriati impianti (cabine di verniciatura, aspiratori di fumi, ecc.) e di appositi dispositivi di protezione individuale attenuano notevolmente l’impatto di tali sostanze. Le operazioni di doratura e decorazione sono effettuate con l’ausilio di macchinari e di utensili che l’operatore deve essere in grado di utilizzare e regolare, anche se più frequentemente è richiesto un intervento manuale per le lavorazioni di rifinitura, ritocco o decorazione. Durante il processo di decorazione e doratura egli utilizza sostanze chimiche, vernici e metalli nobili o preziosi, applicabili con differenti tecniche che implicano l’utilizzo di pennelli, rulli ed aerografi. Si relaziona con il Responsabile della produzione, con il settore progettazione e con il controllo qualità; se invece lavora in forma autonoma si relaziona direttamente con i clienti. Il suo orario di lavoro previsto dal contratto è di 40 ore settimanali distribuite su 5 giorni. Per quanto riguarda la sua retribuzione, generalmente l’importo lordo annuale si aggira intorno ai 17-18 mila euro nel caso lavori come dipendente; se il Decoratore lavora in proprio, il guadagno sarà commisurato alle commesse.

Tendenze Occupazionali

Il carattere prevalentemente artigianale della professione e la tendenza del mercato a privilegiare articoli industriali prodotti in serie può far prevedere una riduzione dell’occupazione. Al momento questa figura appare legata ad un tipo di prodotto definibile di nicchia. La professione del Decoratore è caratterizzata da una netta prevalenza maschile.

Figure Professionali Prossime

Le competenze necessarie per svolgere questa professione avvicinano il Decoratore/doratore al Laccatore, al Lucidatore di prodotti in legno ed esclusivamente per le lavorazioni in serie, al Verniciatore.