direttore d albergo



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Il Direttore d’albergo è la figura al vertice dell’impresa alberghiera: è il responsabile dell’organizzazione, della gestione e del coordinamento di tutta la struttura per quanto riguarda le risorse economiche, i servizi e il personale.

In alberghi di medie e grandi dimensioni, di catene alberghiere o di alta categoria, il Direttore d’albergo svolge un ruolo imprenditoriale (General manager) e, all’interno dell’impresa, le sue funzioni e le responsabilità sono maggiormente suddivise. In particolare, egli sovrintende e coordina tutta l’attività dell’impresa alberghiera, occupandosi in primo luogo dell’elaborazione delle strategie aziendali, delle politiche finanziarie, di gestione e di marketing, nonché dei piani di sviluppo dell’azienda, tenendo conto delle risorse a disposizione e della mission del gruppo. Il Direttore si occupa inoltre di tutti gli adempimenti burocratici ed amministrativi che la struttura impone, verificando costantemente il budget, la contabilità ed i risultati economici raggiunti. È anche il responsabile della gestione delle risorse umane. Negli alberghi di piccole dimensioni o in quelli a conduzione familiare, generalmente pochi addetti ricoprono contemporaneamente più ruoli ed è normalmente il titolare la figura che si occupa di tutte le esigenze di coordinamento, proprie di una struttura ricettiva.

Competenze

Un buon Direttore d’albergo deve conoscere bene, dal punto di vista economico e legislativo, il settore turistico-alberghiero e le tecniche di gestione e organizzazione relative al budgeting (bilancio preventivo), al front/back office (gestione ricevimento e prenotazioni) ed al pricing (gestione tariffe ai diversi tipi di clienti in alta, bassa e media stagione). È poi indispensabile la conoscenza approfondita, scritta e parlata, di almeno due lingue straniere e la capacità di utilizzo dei più aggiornati programmi informatici per le imprese alberghiere. Chi vuole intraprendere questa professione, deve possedere ottime capacità organizzative e manageriali e buone competenze nella gestione del personale. Completano il quadro uno spiccato spirito d’iniziativa ed un carattere dinamico ed intraprendente. Lo stile, la personalità e la professionalità del Direttore devono integrarsi e completarsi con l’immagine dell’albergo che dirige.

Formazione e Carriera

Formazione

Per accedere a questa professione è indispensabile una formazione medio-alta, costituita almeno da un diploma di scuola media superiore in ambito turistico, se non da una laurea, integrata dalla frequenza di corsi di formazione specifici. Per acquisire maggiori competenze e diventare Hotel manager in alberghi di alta categoria, può essere infatti un ottimo lasciapassare conseguire la laurea triennale in economia e gestione dei servizi turistici, oppure la laurea in economia e tecnica del turismo o in scienze del turismo.

Carriera

Generalmente si arriva a ricoprire il ruolo di Direttore dopo aver svolto altri lavori nell’ambito della struttura alberghiera. Si può iniziare come Addetto o come Responsabile dei servizi di ricevimento, per poi diventare, nel corso degli anni, Assistente alla direzione, Vicedirettore ed infine Direttore. Dopo aver acquisito sufficienti esperienze professionali, è possibile progredire nella carriera con il passaggio a strutture di sempre maggiore prestigio o diventando Responsabile di una catena alberghiera.

Mercato

Situazione di Lavoro

Il Direttore d’albergo svolge la sua attività presso un ufficio a lui riservato, situato normalmente vicino al banco del ricevimento. La sua retribuzione può variare molto secondo la tipologia dell’albergo, l’anzianità e l’esperienza acquisita. Il livello inferiore di partenza è di circa 22/24 mila euro lordi annui. Tuttavia è frequente una contrattazione individuale in caso di comprovata esperienza o di strutture alberghiere particolarmente grandi o di alta categoria: in questi casi è possibile arrivare a 50/70 mila euro lordi annui. Esiste anche la possibilità di essere inquadrati come Dirigenti: in questo caso la retribuzione media può salire fino a 200.000 euro lordi all’anno e comprendere un regime contributivo legato ai risultati ottenuti.

Tendenze Occupazionali

La nuova tendenza verso una crescita qualitativa della ricettività alberghiera, che si sta verificando oggi in Italia, impone un conseguente miglioramento degli standard di qualità, non solo dei servizi ma anche della professionalità degli operatori del settore. Inoltre, il progressivo abbandono degli alberghi a gestione familiare e la diffusione delle grandi catene alberghiere, fanno sì che la domanda di qualificati Direttori d’albergo, neo-diplomati o di comprovata esperienza, sia destinata ad avere nei prossimi anni un sostenuto sviluppo. Come per molte posizioni di livello dirigenziale, la stragrande maggioranza dei Direttori d’albergo sono maschi, con una stima che si aggira intorno alll’85-90%.

Figure Professionali Prossime

La figura professionale più vicina al Direttore d'albergo è senz'altro il Responsabile dei servizi di ricevimento.