direttore tecnico di agenzia di viaggio



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Il Direttore tecnico d’agenzia è la figura che si trova al vertice dell’agenzia di viaggi e si occupa di tutti gli aspetti direttivi, gestionali ed amministrativi all’interno dell’azienda.

Il suo livello di responsabilità e di impegno possono variare molto: egli può svolgere sia compiti manageriali che funzioni operative. Questo significa che nella pratica la sua attività può cambiare a seconda della dimensione, della tipologia e della specializzazione dell’impresa per cui lavora. Il Direttore tecnico deve saper:

  • definire gli obiettivi aziendali;
  • elaborare quindi le strategie aziendali e le politiche finanziarie, gestionali e di marketing;
  • pianificare, gestire e promuovere la vendita dei servizi offerti.

Dal punto di vista economico-amministrativo, il Direttore tecnico deve garantire il fatturato, verificando costantemente la contabilità aziendale e la politica dei prezzi. Ogni agenzia deve avere, per legge, un Direttore tecnico a capo dell’impresa. In agenzie di grandi dimensioni, il Direttore tecnico svolge esclusivamente compiti di carattere direttivo-manageriale; in agenzie più piccole può svolgere anche mansioni di tipo esecutivo.

Competenze

 

All’interno di un’agenzia di viaggi, il Direttore è la figura che deve possedere le maggiori competenze e capacità in campo tecnico-professionale. Egli deve avere una perfetta conoscenza, scritta e parlata, di almeno due lingue straniere. Oltre ad una buona cultura generale, il Direttore tecnico deve disporre di capacità organizzative, decisionali e manageriali, insieme ad una spiccata flessibilità ed intraprendenza. Il tipo di professione è anche caratterizzato dall’interazione, costante e continua, con altri soggetti (tour operator, compagnie di trasporti, addetti di compagnie turistiche, altre agenzie di viaggi e così via). Sono quindi necessarie buone capacità relazionali e spiccate doti di comunicazione. Per gestire e motivare il personale, il Direttore tecnico deve infine conoscere l’organizzazione del lavoro, la gestione delle risorse umane ed avere basi di psicologia del lavoro.

Formazione e Carriera

 

Formazione

Per esercitare questa professione è obbligatorio sostenere un esame per ottenere l’abilitazione, (valida in tutta Italia) e la conseguente iscrizione all’Albo della regione o delle regioni prescelte. L’esame di abilitazione, svolto a livello regionale o provinciale, che può essere sostenuto in più zone contemporaneamente, prevede alcuni requisiti: la maggiore età, il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale, la padronanza di due lingue straniere e la conoscenza dell’amministrazione e dell’organizzazione delle agenzie di viaggi, nonché di alcune materie come tecnica, legislazione e geografia turistica. Tuttavia, data la complessità dei compiti da svolgere, può essere utile conseguire la laurea triennale in economia e gestione dei servizi turistici, oppure la laurea quadriennale in economia e tecnica del turismo. In alcune regioni, come ad esempio il Veneto, per sostenere l’esame, è anche necessario aver già lavorato presso un’agenzia di viaggi.

Carriera

Il Direttore tecnico è la figura di vertice dell’agenzia e come tale non può progredire ulteriormente nella carriera anche se, acquisita esperienza e professionalità, può passare a dirigere agenzie sempre più grandi o, disponendo di adeguate possibilità economiche, può aprire una propria agenzia di viaggi.

Mercato

Situazione di Lavoro

Il Direttore tecnico deve garantire una presenza pressoché continua presso l’agenzia di viaggi e turismo, data la complessità dei compiti e le numerose responsabilità da assolvere. Nello svolgimento del suo lavoro ha un elevatissimo livello di autonomia. Questa figura ha l’obbligo di prestare la propria opera professionale alle dipendenze di una sola agenzia, ad eccezione delle agenzie con più filiali. Generalmente lavora con contratti a tempo indeterminato: come dipendente la sua retribuzione iniziale è di circa 22.000 euro lordi annui, che può esser integrata da eventuali compensi aggiuntivi, come i premi-produzione. Se invece tale professione viene svolta dal proprietario, è difficile valutare la sua retribuzione, in quanto strettamente legata ai risultati economici conseguiti.

Tendenze Occupazionali

Il mercato delle agenzie turistiche è in fase di grande espansione numerica e di trasformazione strutturale. Tenendo presente che ad ogni agenzia corrisponde necessariamente almeno un Direttore tecnico, la domanda di questo professionista continua ad essere costante, soprattutto per le pressanti esigenze di una sempre maggiore specializzazione, attualmente richiesta alle agenzie di viaggi. Le prospettive di crescita di questa figura sono maggiori nel ruolo di dipendente o di gestore in franchising. Come spesso si verifica per molte posizioni di livello dirigenziale, si stima una presenza maschile molto elevata in questo ruolo, superiore a quella femminile.

Figure Professionali Prossime

Questa figura appartiene alla categoria degli ‘Agenti di viaggio’. La necessità di dover acquisire un’abilitazione, fa sì che il Direttore tecnico d’agenzia sia una professionalità che non ammette facilmente inserimenti in altri ruoli.