disegnatore progettista meccanico



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Questa figura professionale, seguendo le indicazioni degli Ingegneri progettisti, disegna e definisce i criteri di fattibilità di un prodotto, attraverso speciali software come il CAD (Computer Aided Design), che permette di produrre disegni e progetti meccanici e/o applicativi, o come il CAM (Computer Aided Manifacturing), che consente di gestire attraverso il computer la realizzazione di prodotti o di parte di essi. Il Disegnatore Progettista Meccanico ricopre un ruolo fondamentale nell’azienda, sia come supporto all’ufficio progetti, sia per valutare la fattibilità di un prodotto in termini di funzioni, materiale da impiegare e resistenza. Durante il suo operato, questo professionista interviene direttamente sulle visualizzazioni prodotte dal computer, modificando e ridefinendo le coordinate del disegno meccanico. Egli esegue poi l’analisi e la sintesi delle fasi e dei tempi di realizzazione del progetto, personalizzando gli ambienti di lavoro e scegliendo i programmi più adeguati. Infine egli collabora al controllo qualità del manufatto, definendone le specifiche tecniche e i criteri di elaborazione.

Competenze

Il Disegnatore Progettista Meccanico deve:

  • conoscere l’informatica, la meccanica e la tecnologia dei materiali;  
  • saper leggere un progetto ed essere capace di rappresentarlo graficamente con l’ausilio di stazioni computerizzate (munite di plotter e scanner) o di sistemi di disegno manuale;
  • saper utilizzare i pacchetti CAD e CAM;
  • conoscere la lingua inglese;
  • possedere nozioni di sicurezza e prevenzione degli infortuni;
  • conoscere i concetti fondamentali dell’organizzazione del lavoro, dell’impresa e del processo produttivo;
  • comprendere i metodi di misurazione e controllo;
  • possedere nozioni di logistica industriale e saper applicare le norme ISO 9001;
  • saper individuare le migliori soluzioni per supportare ed orientare l’ufficio progetti e i suoi superiori;
  • possedere capacità di problem solving.

Formazione e Carriera

Formazione

Per intraprendere questa professione viene generalmente richiesto un diploma, preferibilmente ad indirizzo tecnico industriale, ma, non di rado, è preferibile l’aver conseguito una laurea in Ingegneria meccanica presso uno dei Politecnici. Per quanto riguarda l’approfondimento informatico, esistono diversi corsi sia pubblici che privati. I primi sono organizzati dalle Regioni e sono talvolta inseriti all’interno dei percorsi formativi tecnici superiori. Tuttavia questo tipo di  formazione non è sufficiente, ma deve essere accompagnata da un periodo di affiancamento ad un Disegnatore/Progettista esperto, soprattutto per comprendere l’utilizzo del sistema CAD-CAM, nonché per comprendere e conoscere i prodotti, i metodi e le tecnologie adottate nella produzione.

Carriera

L’avanzamento professionale del Disegnatore/Progettista Meccanico prevede la possibilità di raggiungere la posizione di Responsabile della progettazione.

Mercato

Situazione di Lavoro

Questa figura professionale trova impiego all’interno di piccole e medie imprese meccaniche. Talvolta egli offre i propri servizi o svolge l’intero lavoro direttamente presso il cliente. Più raramente il Disegnatore Progettista Meccanico presta il suo lavoro all’interno di uno studio professionale che collabora con un‘azienda. Il suo luogo di lavoro è costituito dall’ufficio progettazione. Si tratta di una figura di confine, specialmente per quanto riguarda gli aspetti legati alla programmazione, al controllo e alla guida delle macchine robotizzate a controllo numerico. Il lavoro del Disegnatore Progettista Meccanico avviene a stretto contatto con il reparto produzione, con il settore vendita e l’ufficio qualità. Gli strumenti di lavoro di questa figura professionale sono costituti principalmente dalle tecnologie informatiche come: personal computer,plotterscanner e stampanti, ma all’interno delle aziende vi sono ancora Progettisti che utilizzano il tecnigrafo. Il suo orario si svolge nelle 8 ore contrattuali, ma durante le scadenze progettuali gli può essere richiesto di svolgere del lavoro straordinario. La sua retribuzione annua lorda parte da un minimo di 19.500 euro per un Progettista agli inizi della carriera, fino a toccare circa i 23.000 euro per un Progettista diplomato; se laureato, lo stipendio può arrivare ad un massimo lordo annuale di 50.000 euro ed oltre.  

Tendenze Occupazionali

Il numero degli addetti attuali è stimato intorno alle 43.000 unità.  Nel prossimo futuro si prevede un certo aumento di Disegnatori Progettisti Meccanici, in quanto le imprese, sia piccole che medio grandi, mostrano un crescente interesse verso questo profilo, a causa delle continue innovazioni tecnologiche e della necessità di disegni sempre più funzionali alle macchine a controllo numerico. Anche per quanto riguarda la presenza femminile si avverte una crescita occupazionale nel settore, sia per la specificità del profilo tecnico non operaio, sia per la crescente presenza di donne nelle Facoltà di Ingegneria.

Figure Professionali Prossime

Questa figura può essere collegata al Disegnatore industriale e al Tecnico meccanico.