montatore installatore manutentore meccanico



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Questa figura, sulla base di parametri predefiniti, esegue con precisione lavori complessi, inerenti il montaggio, l’installazione e la manutenzione di macchinari e di attrezzature.
Il Montatore/Installatore/Manutentore meccanico, attraverso criteri prestabiliti di funzionamento e sicurezza, esegue una serie di attività complesse, dalla cui adeguatezza dipende il corretto avvio della produzione ed il rispetto dei tempi di esecuzione. Questo tipo di attività richiede numerose prove tecniche sia degli stampi che dei macchinari, fatte in collaborazione con l’Addetto al collaudo. Spesso, nel caso di montaggio e installazione di un nuovo macchinario, l’impegno lavorativo può essere di alcuni giorni, o nel caso di un’installazione con rettifica di impianti già esistenti, di alcune ore, con una conseguente sospensione della produzione. Tale sospensione, anche se programmata e organizzata dal Capo reparto o dal Responsabile della produzione, deve essere ridotta al minimo. Quindi, l’abilità, la precisione e l’esperienza richieste al Montatore sono di fondamentale importanza. Attraverso questa serie di passaggi, si giunge alla validazione del campione del prodotto, che permette l’avvio della produzione in serie.  

Competenze

Questa figura professionale deve essere in grado di:
- conoscere gli elementi fondamentali delle tecnologie meccaniche, oleodinamiche e pneumatiche;
- leggere il disegno tecnico e la relativa documentazione sul montaggio, l’installazione e la manutenzione, sapendone analizzare le procedure e facendo anche riferimento ai parametri di funzionalità;
- riconoscere le caratteristiche e le proprietà dei materiali meccanici;
- operare sui diversi processi di montaggio, assemblaggio di componenti meccaniche e manutenzione di impianti, attrezzature e macchine, sapendo utilizzare le relative tecniche e i diversi strumenti di  misurazione e collaudo;
- individuare i guasti e procedere alla loro riparazione;
- gestire la propria area di lavoro per quanto riguarda l’ordine e la funzionalità delle attrezzature;
- comprendere la lingua inglese e l’informatica di base;
- conoscere le norme ISO9001 in ambito industriale e meccanico;
- gestire relazioni con le altre figure che operano nel settore;
- operare con forza fisica, precisione, capacità di analisi e buona manualità.

Formazione e Carriera

Formazione

Per accedere a questa professione in genere è richiesto il completamento dell’obbligo scolastico -formativo, indipendentemente dal tipo di percorso seguito, ma è sempre più frequente la richiesta da parte delle  aziende, di un diploma di scuola superiore ad indirizzo tecnico industriale. Inoltre, esistono corsi organizzati dalle Regioni, utili a formare questo tipo di profilo. La sua esperienza lavorativa è inoltre soggetta al continuo aggiornamento o ricambio di macchine e impianti. Per questo, l’installazione e la manutenzione di macchine particolari ad elevato contenuto tecnologico rendono indispensabile la frequenza di corsi specifici, generalmente organizzati dalle aziende che producono tecnologie e macchinari.

Carriera

La naturale evoluzione professionale del Montatore /Installatore/Manutentore meccanico è quella di diventare, col tempo e l’esperienza, Capo squadra o Capo reparto.

Mercato

Situazione di Lavoro

Questa figura opera all’interno di un’impresamanifatturieranon necessariamente meccanica, ma che utilizza macchinari e tecnologie. La sua opera può essere prestata presso le aziende clienti, oppure, all’interno del servizio manutenzione di un’azienda. Il suo ambiente di lavoro è costituito dallo stabilimento dove sono o saranno collocati i macchinari, oppure da officine e laboratori, dove avvengono piccoli assemblaggi e modifiche. Durante il suo lavoro, si relaziona sia con il Manutentore elettronico, per quanto riguarda le componenti elettriche o elettroniche quasi sempre presenti nei macchinari, che con l’Operatore addetto al funzionamento della macchina, mentre, per i guasti più gravi, si rapporta con l’ufficio assistenza della ditta costruttrice.
Gli strumenti di lavoro del Montatore/Installatore/Manutentore meccanico sono costituiti da attrezzi manuali o meccanizzati, strumenti di misurazione e diverse attrezzature di installazione e manutenzione. Il suo orario giornaliero si svolge nell’arco delle 8 ore, ma essendo le lavorazioni spesso organizzate a ciclo continuo, si richiede la sua presenza anche nella fascia notturna. Inoltre possono verificarsi periodi di lavoro straordinario. La sua retribuzione varia a seconda della professionalità e dell’esperienza acquisita e parte da un minimo di 18.000 ad un massimo di circa 22.000 euro lordi annui, a cui si aggiungono gli straordinari e le indennità per il lavoro notturno e festivo.  

Tendenze Occupazionali

L’incremento occupazionale di questa figura sembra alquanto positivo, sia per l’elevato tasso di innovazioni tecnologiche negli impianti produttivi, che per il buon andamento del comparto della meccanica di base. La frequenza di donne in questo ruolo è nettamente inferiore a quella maschile, sia per il loro scarso interesse ai percorsi formativi tecnici, che per la presenza di lavoro notturno.

Figure Professionali Prossime

Il Montatore/Installatore/Manutentore meccanico è paragonabile alla figura del Riparatore di macchine nelle industrie.