nostromo



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Il Nostromo è il Sottoufficiale capo del personale di coperta, incaricato del coordinamento di marinai e mozzi che ivi svolgono le diverse operazioni.
 
Il Nostromo è il marinaio più esperto della nave. Egli sovrintende alle attrezzature di bordo e alle dotazioni di sicurezza (scialuppe, salvagenti, giubbotti di salvataggio, ecc.), cura l’addestramento del personale di coperta, aiuta gli Ufficiali nel controllo dei lavori eseguiti da ditte esterne o presso i cantieri e supervisiona la manutenzione ordinaria, straordinaria o di emergenza. Le competenze del Nostromo sono molteplici e dipendono dal tipo di nave. Ad esempio, su navi di tipo commerciale, coordina gli Operai addetti al carico e scarico della merce, mentre sulle grandi navi organizza il lavoro dell’equipaggio addetto ai servizi ausiliari come ad esempio i cuochi, i camerieri, i carpentieri, gli elettricisti, mentre su quelle a vela si occupa della gestione delle attrezzature veliche della nave. Sotto la supervisione dell’Ufficiale responsabile, il Nostromo dirige le manovre dei marinai, soprattutto all’ingresso e all’uscita dei porti.   

Competenze

Il Nostromo deve:

  • possedere conoscenze di meccanica, di idraulica, di falegnameria, di elettricità, saldatura ed impiantistica;
  • disporre di conoscenze di geografia, di meteorologia e di climatologia;
  • conoscere le caratteristiche tecniche delle varie imbarcazioni;
  • essere in grado di coordinare e di eseguire le diverse manovre;
  • saper utilizzare e salvaguardare gli attrezzi di lavoro (saldatori, pompe, trapani, tornio, ecc.) e i dispositivi di salvataggio (giubbotti, scialuppe, spie, allarmi, sirene, ecc.);
  • saper organizzare le attività, sotto le direttive del Primo ufficiale di coperta;
  • conoscere le tecniche di sopravvivenza e di salvataggio in mare;
  • conoscere le procedure antincendio e di pronto soccorso;
  • avere dimestichezza con le disposizioni legislative di diritto internazionale e di sicurezza della navigazione, nonché di prevenzione degli infortuni;
  • conoscere la lingua inglese e l’informatica di base;
  • avere attitudine al lavoro di gruppo;
  • possedere idoneità fisica, buone capacità manuali e senso di responsabilità;
  • essere autonomi, affidabili e disponibili a viaggiare.   

Formazione e Carriera

Formazione

Per accedere a questa professione è sufficiente aver superato la scuola dell’obbligo. Per ottenere il libretto di navigazione, il Nostromo inizia come mozzo o marinaio semplice, iscrivendosi presso la Capitaneria di Porto alla Sezione Gente di Mare, in I categoria di coperta. Dopo 24 mesi di navigazione, questa figura diventa giovanotto di II e poi di I categoria ed infine marinaio, dopo aver superato una prova di nuoto e voga ed aver frequentato un corso di sopravvivenza e salvataggio. Dopo il 21° anno di età ed almeno quattro anni di servizio in coperta, l’Armatore può ingaggiarlo con la qualifica di Nostromo.    

Carriera

Il Nostromo, dopo il superamento di un esame, può aspirare alla qualifica di Padrone marittimo di II classe per il traffico, che lo abilita al comando di navi per il trasporto passeggeri, entro certi limiti di stazza. Per intraprendere la carriera di Ufficiale di coperta, è necessario conseguire il diploma presso un’Accademia Navale o un Istituto Nautico.   

Mercato

Situazione di Lavoro

Il Nostromo può trovare lavoro come dipendente a tempo indeterminato o determinato dal periodo d’imbarco, presso un Armatore, un Noleggiatore o una compagnia di navigazione. Per le navi da diporto può essere assunto anche come libero professionista. Egli esercita la sua attività a bordo delle navi passeggeri o merci e, attraverso gli ordini del Primo ufficiale di coperta, coordina le squadre di bordo. I suoi strumenti sono sia quelli utilizzati per i lavori di carpenteria e di idraulica che i diversi sistemi di autodiagnosi e segnalazione. Il suo orario è di 8 ore giornaliere per un totale di 40 ore settimanali, ma può variare nei casi di emergenza. Il Nostromo non è tenuto a svolgere i turni di guardia. La sua retribuzione, che parte da un minimo di 16.000 euro lordi annui, varia a seconda della compagnia di navigazione, dell’Armatore e delle indennità legate alle trasferte all’estero, a straordinari, turni di notte o festivi, ai carichi pericolosi e quant’altro.

Tendenze Occupazionali

In Italia i Nostromi sono alcune migliaia. La tendenza da parte delle compagnie di navigazione e degli Armatori a diminuire il personale di bordo italiano, privilegiando quello straniero che costa meno, da un lato, e l’avvento delle tecnologie e dell’automazione, dall’altro, hanno provocato una riduzione numerica degli equipaggi di bordo, che lascia prevedere una diminuzione dei livelli occupazionali di questa figura. Spesso il Nostromo è sostituito dal Capo operaio polivalente, in grado di operare sia in coperta che in sala macchine. La presenza femminile nel ruolo è quasi nulla, sia per la forza fisica richiesta, che per la preferenza, da parte delle aziende, ad assumere personale maschile. Pertanto, non si prevedono nel merito cambiamenti di rilievo a breve termine, in grado di modificare questo stato di cose.

Figure Professionali Prossime

Le mansioni di Nostromo possono essere collegate a quelle del Capo operaio polivalente, del Sottufficiale di coperta, dell’Ormeggiatore e del Timoniere.