verniciatore



Panoramica
Formazione e Carriera
Mercato



Panoramica

Il Verniciatore è un Operaio specializzato che, con l’ausilio di macchinari o a mano, dipinge la parte superficiale della carrozzeria o di altri elementi destinati a comporre il prodotto finito.
Le responsabilità del Verniciatore sono di tipo esecutivo secondo procedure piuttosto standard. Tuttavia l’accuratezza nell’esecuzione, l’abilità e la precisione sono doti indispensabili a questo Operaio specializzato, per garantire un buon risultato finale, compresa la verifica di qualità del prodotto verniciato. In alcuni casi, possono essere assegnati al Verniciatore margini di autonomia operativa e decisionale.  Il suo lavoro si snoda attraverso varie fasi: - la verifica del pezzo da verniciare; - la decisione del metodo di lavoro e dei materiali da impiegare; -  la preparazione delle varie superfici da verniciare, compreso lo smontaggio delle parti da escludere; - la preparazione della miscela; - l’applicazione di vari strati di vernice; - la pulitura e la lucidatura dei pezzi esclusi, da montare successivamente al pezzo verniciato; - l’applicazione di elementi decorativi e, infine, - la verifica del lavoro eseguito. Durante il suo operato, il Verniciatore esamina la documentazione tecnica predisposta dall’Ufficio progettazione e redige poi un modulo dove sono indicati il numero dei pezzi verniciati, la qualità dei prodotti e il tempo impiegato per la loro lavorazione.

Competenze

Per intraprendere l’attività di Verniciatore è necessario possedere specifiche competenze, che lo mettano in grado di: - riconoscere le caratteristiche dei diversi materiali da verniciare e le loro reazioni alla verniciatura; - riconoscere le caratteristiche chimiche e fisiche delle vernici; - saper utilizzare i macchinari e gli strumenti per la verniciatura presenti in azienda, come le pistole a spruzzo, il verniciatore con manovra a mano oppure veri e propri impianti; - essere informato sulle norme di sicurezza e prevenzione degli infortuni sul lavoro; - essere aggiornato sulle norme ISO 9001 e le loro applicazioni in ambito manifatturiero meccanico; - comprendere almeno un lingua comunitaria, preferibilmente l’inglese; - conoscere i principi dell’informatica; - interpretare e trasferire correttamente le informazioni agli altri addetti alla produzione, come i Responsabili di processo e qualità, i Progettisti e i Collaudatori; - saper applicare in maniera appropriata le procedure predefinite e saper organizzare la propria area di lavoro; - possedere una buona manualità, precisione e cura nelle rifiniture e nell’esecuzione delle eventuali decorazioni a mano.   

Formazione e Carriera

Formazione

Il percorso formativo del Verniciatore prevede il completamento dell’obbligo scolastico,anche se molti Operatori sono in possesso di un diploma o di una qualifica ad indirizzo tecnico. E' inoltre consigliabile la frequenza di un corso di formazione professionale, molto spesso organizzato all’interno dell’azienda, insieme all’affiancamento a Verniciatori esperti. L’attività formativa specialistica è indispensabile per acquisire le competenze necessarie a svolgere questo mestiere.

Carriera

Il Verniciatore può crescere professionalmente fino a ricoprire ruoli di maggiore importanza,  come quello di Responsabile di linea o di reparto verniciatura.

Mercato

Situazione di Lavoro

Il Verniciatore trova impiego nei reparti di verniciatura all’interno di piccole, medie e grandi imprese meccaniche. Generalmente il suo lavoro si svolge all’interno di una squadra che opera sulla linea di produzione o su una postazione singola. Durante il suo operato, si rapporta costantemente con il Capo reparto, ma può avere relazioni anche con l’Ufficio progettazione e con quello del controllo di qualità. Le operazioni di verniciatura possono essere effettuate con l’ausilio di macchinari o di utensili che l’Operatore deve essere in grado di calibrare e controllare. In alcuni casi, può essere richiesto al Verniciatore un intervento manuale di rifinitura, oppure l’applicazione di elementi decorativi e di decorazioni a mano.
Il suo orario giornaliero viene svolto nell’arco delle 8 ore contrattuali, ma spesso può essere soggetto a variazioni di turni e a periodi di intenso lavoro straordinario, soprattutto nel caso di nuove produzioni o di rinnovo degli impianti. La retribuzione base del Verniciatore è di 18.000 euro lordi all’anno, ma può arrivare, in base alla sua esperienza e professionalità, a 22.000 euro ed oltre.  

Tendenze Occupazionali

Nonostante l’introduzione da parte delle aziende della verniciatura automatizzata, non tutte, hanno convenienza ad utilizzare questo tipo di impianti. Di conseguenza, le opportunità di lavoro di quest’Addetto appaiono positive, in particolare nelle piccole e medie imprese specializzate, che hanno spesso difficoltà a reperirlo, soprattutto se con una buona esperienza e con la capacità di realizzare lavori che prevedano un elevato grado di rifinitura.
La presenza delle donne in questo lavoro, così come in tutto il settore della Metalmeccanica, è molto bassa, sia per la scarsa frequenza di ragazze nei percorsi formativi ad indirizzo tecnico, sia per la richiesta dei turni di notte.

Figure Professionali Prossime

Le figure professionali più simili al Verniciatore sono lo Smaltatore, il Lucidatore e il Carrozziere.